fatti e cronaca - Il mondo degli Schuetzen

Vai ai contenuti

2018_11_18 Tesero

Il mondo degli Schuetzen
Pubblicato da in commemorazioni ·
Tags: tesero2018skfleimstalskladinsdefasha
2018_11_18 Tesero. Commemorazione in ricordo di Alberto Paluselli organizzata dal comune di Tesero assieme alle SK Fleimstal e Ladins de Fasha. Un tragico fatto verificatosi a guerra già conclusa, il 15 novembre 1918. Lo storico Candido Degiampietro ha narrato la vicenda nel suo volume “Briciole di storia, di cronaca e momenti di vita fiemmese”. Ancora oggi, nei campi tra Cavalese e Tesero, vi è una lapide, fino a poco tempo fa dimenticata da tutti. In quel luogo, una fredda notte di novembre, fu assassinato Alberto Paluselli, di Tesero, 33 anni, caporal maggiore dell’esercito austro ungarico. Il Paluselli era stato decorato con la medaglia d’argento al valor militare per le azioni compiute in val di Sole (va precisato che al contrario di quanto sostiene una certa vulgata storiografica, in realtà paiono non certo pochi i tirolesi trentini che parteciparono militarmente anche sul fronte italo/austriaco). A guerra era finita il Paluselli era rientrato in val di Fiemme. Ben presto arrivarono gli italiani che incalzavano gli austriaci in fuga. Erano gli alpini del battaglione “Feltre”. Il Paluselli, dismessa la divisa militare dell’esercito imperiale, circolava portandosi addosso sui vestiti borghesi – era quasi inverno – il cappotto militare. La sera del 15 novembre il nostro si trovava presso l’Albergo all’Ancora di Tesero, insieme ad altri reduci, quando entrarono due alpini armati di tutto punto e prelevarono il Paluselli. Si avviarono verso Cavalese. Il suo corpo fu ritrovato la mattina successiva. Solo grazie alla coraggiosa testimonianza di numerose persone di Tesero, l’anno successivo un caporale del Battaglione Alpino “Feltre”, originario della provincia di Belluno, fu condannato a vent’anni di prigione per l’omicidio.

Google plus   -   foto / Bilder
Flickr   -   foto / Bilder



Email Address info@ilmondodeglischuetzen.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Torna ai contenuti